06 gennaio 2006

Cara Maria,

cara Maria,
ho letto il tuo articolo su L'Informatore di Gennaio 2005, anno XXII, n. 11, p. 43, intitolato: Marisa Laurito mangia fave. Le nostre.
Scrivi:
"... un cappotto rosso fuoco, e capello nero raccolto all'insù, come li porta di solito..."
Bà! Non ti sbagli. Sei molto diplomatica..., ma io non devo dare conto a nessuno. Ti sei accorta che ricrescita? Si nota benissimo anche nelle foto. Assurdo come una donna così in vista si trascuri. Alla Cantina Sociale Popolare, il parrucchiere Pierino Murro altro che rifare il trucco... Le avrebbe dovuto fare una bella tintura.
Alice76cat :)

2 commenti:

Maria ha detto...

... le cose più interessanti sulla Laurito non ho potuto scriverle...ti dirò mi è sembrata un po' isterica oltre che un po' vecchiotta nello stile..., io darei un colpo al passato... un nuovo look. Comunque l'ho ascoltata mentre parlava con Stornaiolo: "Sai a Natale saremo tutti da me", ha detto lasciando intedere come si sarebbero divertiti e abbuffati... A quanto pare odia bere il caffè nei bar. "Non è buon come quello che preparo con la mia caffettierea napoletana..." I Vip so' Vip !!!!! ma gli è davvero permesso tutto? Io non sopporto la loro arroganza...Stornaiolo per esempio a me piace molto come professionista e come persona...

alice76cat ha detto...

Finalmente qualcuno che parla chiaro! SEI LA BOCCA DELLA VERITA'!si deve aggiornare. Basta con quella pettinatura!
Una signora, addirittura, abile nel cucire, vedendo la piega del cappotto si stava offrendo per ricucirla. ecco che adesso deve cambiare anche sarto!

L'abbiamo ammazzata!Ah!Ah!
Stornaiolo,invece, è un uomo interessante...