04 marzo 2007

Saatchi Gallery. Sarah LUCAS

S. Lucas, Au naturel . 1995.

In quest'opera l'artista assembla oggetti dall’aspetto decisamente diverso, si notano, infatti, sul materasso: meloni, arance, un secchio e un cetriolo che diventano evidenti metafore sessuali.
Che reazione provoca questa immagine in una società che ormai mette in mostra
, come uno spettacolo, l'intimità attraverso i mezzi di comunicazione?
Vergogna...
Spudoratezza...
Indifferenza...
Piacere...
Orrore...
Pudore...
La provocazioni nell'arte mi collega a Piero Manzoni, a Marcel Duchamp e a tanti altri artisti che hanno realizzato opere d'arte originali con idee geniali.

10 commenti:

Diego D'andrea ha detto...

Ciao Catj... lo sai qual'è la cosa che mi colpisce di più? Il materasso dall'aspetto dismesso, logoro e ingiallito... secondo me, la provocazione più forte (anche se quella della sessualità femminile metaforizzata in un vecchio secchio non è da meno).
Ciao D

alex ha detto...

..Io come metafora, con un volo pindarico azzardatissimo, ci vedo i reality show e la tv spazzatura in generale. Mettere in mostra la propria intimità (spesso non solo fisicamente) , senza il minimo pudore ed al solo fine di imporre la propria immagine, non avendo nessun altro merito per conquistarsi 15 minuti di notorietà. Opera interessante.

kindlerya ha detto...

A me provoca disgusto...il disgusto per una società incentrata sull'esteriorità sfrenata e sull'interiorità deteriorata... come il materasso di questa interessantissima opera!

alice76cat - Caterina Narracci - ha detto...

il materasso in effetti fa letteralmente schifo!

parolamia06 ha detto...

La creatività sta proprio nel guardare cose comuni con occhi diversi, nel cercare l'alternativa al solito.
Bello davvero.

parolamia06 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Lucia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lucia ha detto...

Ciao Catj, a parte il materasso ingiallito e tutte le altre provocazioni che ha già citato Diego, io sono stata colpita anche dalla presenza del libro proprio al centro del materasso, che fa da divisore tra i due "sessi".. quasi a sottolineare la crisi dell'intesa sessuale.
ciao Lucylu

Lucylu ha detto...

Ti ho aggiunta ai miei contatti..complimenti per il tuo blog.

Paula ha detto...

Well said.